Home page - Che significa Voip - Tecnologia Asterisk - Centralini telefonici - Vantaggi del Voip

Vantaggi e svantaggi del VOIP



VOIP: vantaggi e problemi

Le promesse non sono mancate attorno al VOIP. Ma veramente questa tecnologia è in grado di rivoluzionare il modo di telefonare? Vantaggi e possibili problemi derivanti dall'adozione del Voice Over IP.

Perché mai la tecnologia VOIP dovrebbe sostituire quella, perfettamente funzionante, della commutazione di circuito? Perché porta con sé una serie di vantaggi immediati:
1)? minore necessità di banda a parità di qualità, perché la commutazione a pacchetto non necessita di un circuito chiuso e dedicato
2)? minori costi per le chiamate, specialmente per quelle a lunga distanza, perché sostanzialmente equivale alla chiamata Internet al numero di rete locale del proprio gestore
3)? contenimento dei costi di infrastruttura e cablaggio, perché è sufficiente un unico tipo di cavo per Pc e telefoni
4)? portabilità del numero a prefisso geografico in quanto, di fatto, il numero non è più legato fisicamente a uno specifico apparecchio.

L'altra faccia della medaglia
Quelli che abbiamo visto sono i vantaggi immediatamente visibili. Il VOIP, però, può comportare anche un'altra faccia della medaglia, e per ogni vantaggio esaminato è possibile trovare il suo contraltare, da esaminare attentamente con l'operatore quando si decide di passare a questa tecnologia. Vediamo uno dopo l'altro, i possibili problemi a cui dedicare massima attenzione:
1)? la commutazione a pacchetto può essere soggetta a ritardi d'esecuzione: sulle e-mail ciò non comporta nessun problema, ma deve essere garantita un'adeguata qualità di servizio per il Voip, perché la voce deve arrivare in real time (o quasi)
2)? molti operatori offrono servizi che presentano costi molto vantaggiosi per le lunghe distanze, ma meno per le brevi distanze (tipicamente le chiamate locali)
3)? unico tipo di cavo non significa necessariamente un solo cavo, soprattutto se si rimane ancorati all'apparecchio-telefono. Inoltre, il cablaggio costa soprattutto in termini di manodopera, di posa materiale del cavo, operazione necessaria anche per il VOIP
4)? con il VOIP è difficile risalire alla localizzazione geografica, per esempio nei numeri d'emergenza per dirigere la chiamata alla centrale più vicina. Inoltre il VOIP non gestisce ottimamente le chiamate verso fax, l'invio di dati da parte di decoder, modem e sistemi d'allarme (anche se, di questo passo, tali problemi saranno facilmente superati nei prossimi mesi)

Problema sicurezza
Oltre ai problemi, per così dire, impliciti del VOIP, questa tecnologia si presta anche a un nuovo, e in prospettiva più serio, problema. Infatti, se l'evoluzione piano piano cancellerà tutti i dubbi tecnici, la sicurezza delle comunicazioni vocali over IP è un terreno di sfida ancora in parte inesplorato. Utilizzando la commutazione di pacchetto, in sostanza, il VOIP rientra a pieno titolo tra i servizi Internet, e come tale dovrà scontare tutti i problemi di sicurezza delle trasmissioni in Rete. Se ora le nostre telefonate appaiono sicure, non è possibile prevedere quanto lo saranno in futuro. I pacchetti in viaggio su Internet possono essere intercettati da malintenzionati: che i pacchetti siano informazioni testuali, codici di programmi in esecuzione o comunicazioni vocali non fa molta differenza.

Il vero plus: l'integrazione
A fronte di questi problemi, però, bisogna anche ricordare che i reali vantaggi del VOIP non sono quelli citati poco sopra, ma uno ancora di là da venire e dall'impatto potenzialmente altissimo: la convergenza e l'integrazione delle comunicazioni vocali nel sistema informativo. Soprattutto per le aziende, questo rappresenta sicuramente il maggior punto di forza del VOIP. Nel momento in cui tutto diventa parte di uno stesso sistema, ovviamente, diventa più facile gestire il tutto, secondo procedure e metodi unici e già affermati.

Che cosa cambierà
Intanto, l'infrastruttura su cui viaggiano i dati e le comunicazioni vocali sarà unica: unico sistema di cablaggio per telefono e Pc vorrà dire prima di tutto dimezzare i costi di manutenzione e aggiornamento delle reti (che faranno capo, a tutti gli effetti al dipartimento IT). I diversi uffici dislocati sul territorio avranno costi di comunicazione aboliti o abbattuti. Le varie postazioni potranno essere gestite in modo più efficace, perché l'infrastruttura telefonica, oggi piuttosto rigida, sará estremamente flessibile e, in sostanza, parificata a quella informatica. Con l'adozione di sistemi wireless, nemmeno i cavi saranno piú un problema.

I servizi
I servizi telefonici potranno integrarsi con il sistema informativo con modalità nuove. L'integrazione con il Pc e Internet potrà favorire l'attivazione di ulteriori finestre informative con l'interlocutore, comprensive di audio e video conferenza, e di condivisione real time di documenti. La messaggistica sarà, veramente, unificata. Le chiamate, la casella vocale, l'inoltro di telefonate o le chiamate in conferenza o a più utenti, la deviazione di chiamata su altri apparecchi (non più soltanto su altri telefoni, ma su qualsiasi dispositivo collegato, sia esso un altro telefono, il cellulare, il Pc o il laptop): tutto sarà gestibile tramite Web e l'interfaccia sarà unica per tutti i messaggi. Potranno essere archiviate altrettanto facilmente le e-mail, i messaggi istantanei, i fax, i messaggi in segreteria e le telefonate.

I tempi
Tutto quello che abbiamo descritto non appartiene a una visione futuristica: in parte, il VOIP già si presta a questo tipo di integrazione. Certamente il lavoro da fare rimane molto, soprattutto in chiave di convergenza. Le basi però ci sono già tutte, perché in sostanza il VOIP è un servizio Internet come altri già esistenti. Saranno soltanto i tempi della sua diffusione a dettare i tempi del miglioramento della qualità del servizio, la vera sfida a cui oggi fanno fronte tutti i provider interessati.